Patente nautica e alcool

patente-nautica-e-alcool

Come evitare brutte sorprese quando si beve al timone
Condurre un imbarcazione dopo aver bevuto può essere un rischio serio, sia per l’incolumità propria e altrui, sia per le conseguenze amministrative. Sapevate, per esempio, che potrebbero sospendervi anche la patente dell’auto?

Il mare non è luogo di nessuno, non esistono porti franchi e in alcuni casi vigono le stesse regole che in teoria dovrebbero rendere più sicura anche la circolazione stradale. Una di queste è che non si guida da ubriachi.

In realtà basterebbe anche un bicchiere di vino o una birra media per passare i famigerati brutti cinque minuti, ma ci sono degli accorgimenti che potrebbero aiutarvi a capire come evitare brutte sorprese quando si beve al timone.

Galeotto fu il party in spiaggia
Avete raggiunto un porticciolo con la vostra barca dotata di motore superiore ai 40 Cv, con alcuni amici vi siete spostati in spiaggia per bere qualche mojito in compagnia, poi siete tornati a bordo e avete ripreso il mare. Anche se vi sentite bene e in grado di condurre un imbarcazione, sappiate che siete a rischio ritiro. Infatti, il dlgs n.171 del 18 luglio 2005 non stabilisce quali siano i tassi alcolemici oltre i quali si è passibili di sanzione: è a discrezione dell’ufficiale che vi ferma. Cosa fare?

Come evitare brutte sorprese quando si beve al timone?
a)    Fate in modo di portare con voi un amico con patente nautica. E possibilmente evitate che anche lui si ubriachi;
b)    Fate condurre a un amico senza patente (almeno sedicenne), ma siate presenti sul imbarcazione. Infatti per legge è necessario che a bordo ci sia una persona patentata. Questo consiglio però decade qualora siate davvero in condizioni penose e non in grado di supervisionare;
c)    Restate a terra, smaltite la sbornia. Guardare l’alba sdraiati in spiaggia è bellissimo. Con la patente nautica in tasca è ancora meglio.

Patente nautica chiama patente auto
Esiste una vasta letteratura riguardo la connessione diretta tra ritiro della patente nautica e ritiro della patente auto. C’è chi si è visto sospendere la prima, potendo continuare a uscire in macchina o moto e chi invece ha scoperto il piacere dei mezzi pubblici o della bicicletta.

Il Prefetto, infatti, potrebbe in via cautelare sospendere anche la patente auto se foste trovati alla guida di un imbarcazione in stato di ebbrezza.

Ne vale la pena? Si potrebbe prospettare per voi un lungo periodo da pedoni.


Join the Discussion