Pratiche di trasferimento di proprietà imbarcazioni a Milano, dove rivolgersi?

Quando si parla di burocrazia difficilmente si ha un’idea precisa degli uffici presso i quali ci si può rivolgere. La maggior parte si viene rimbalzati da una parte all’altra, facendo sì che si perda anche un sacco di tempo. A chi ci si può rivolgere quindi per effettuare pratiche di trasferimento di proprietà imbarcazioni a Milano? La soluzione è semplice. Potete rivolgervi a noi. Siamo infatti una delle poche agenzie presenti nel Comune di Milano che svolge diverse pratiche burocratiche riguardanti il mondo nautico.

Stiamo parlando dalle più semplici alle più articolate: dalle pratiche di trasferimento di proprietà delle imbarcazioni alle dismissioni di bandiera, cancellazioni, nomina dell’armatore o rinnovo delle patenti nautiche. Insomma, siamo in grado di gestire tutte le pratiche burocratiche inerenti il mondo nautico, offrendovi l’assistenza di cui necessitate con la massima professionalità.

Trasferimento di proprietà imbarcazioni, quando è obbligatorio?

Il passaggio di proprietà per quanto riguarda le imbarcazioni non è sempre obbligatorio, infatti le norme stabiliscono che lo sia solo per le barche e navi di lunghezza superiore ai 10 metri. Il passaggio di proprietà per i natanti è infatti regolamentato in maniera diversa e decisamente semplificato. Viene fatta valere la regola “possesso vale titolo” attraverso il quale chi possiede il bene ne è anche il proprietario.

Per le restanti tipologie di imbarcazioni invece occorre un vero e proprio passaggio di proprietà. A tal fine risultano necessaria la presentazione di diversi documenti, oltre che il pagamento di svariate tasse. Ecco perché l’assistenza di qualcuno esperto nello svolgere queste pratiche risulta essere la scelta migliore per effettuare tutto a norma di legge e in maniera semplice.

E per quanto riguarda il rinnovo della patente nautica?

La patente nautica, così come avviene per quella automobilistica, è soggetta a rinnovo ogni 10 anni, che si dimezzano arrivando a 5 anni nei casi in cui il possessore abbia raggiunto i 60 anni di età. Inutile dire che chiunque venga sorpreso a guidare un’imbarcazione senza essere in possesso della patente incorre in sanzioni anche gravose, considerato anche il fatto che si mette a repentaglio la propria sicurezza e quella degli altri.

E’ quindi importante recarsi presso un’agenzia ed effettuare il rinnovo qualora sia necessario. A tal fine è necessario presentare diversi documenti, tra i quali ovviamente fotocopia di codice fiscale e carta d’identità, il certificato medico rilasciato dal servizio di medicina legale dell’ASL, il modello unico presente all’interno del sito della Guardia Costiera, nonché la patente in scadenza o scaduta che necessita di essere rinnovata.